Politiche giovanili e innovazione in Emilia-Romagna

24-11-2016 da Alessandro Mazzoli

 

Tre giornate di formazione con la presentazione di ricerche, la valorizzazione di progetti territoriali innovativi e un workshop per lo scambio di esperienze e di competenze.

Politiche giovanili e innovazione in Emilia-Romagna

 

A questo ha pensato l’Osservatorio regionale sezione giovani coordinato dall’Assessorato regionale alle politiche giovanili per promuovere tra gli operatori una riflessione su “Politiche giovanili e innovazione in Emilia Romagna”, con particolare attenzione a tre ambiti: gli spazi di aggregazione, gli informagiovani e le nuove competenze educative.

E’ così nato, grazie alla collaborazione con il Comune di Reggio Emilia e con l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, un ciclo di 3 incontri previsti il 13 dicembre 2016, il 15 febbraio 2017 e l’11 aprile 2017 con la partecipazione di esperti regionali, docenti universitari, coordinatori territoriali delle politiche giovanili e giovani.

 

–> Si inizia il 13 dicembre con GLI SPAZI DI AGGREGAZIONE GIOVANILE IN EMILIA-ROMAGNA per fare il punto su questi luoghi che sono diventati sempre più degli spazi di comunità polifunzionali dove i giovani sono anche responsabili di progetti. Durante l’incontro verranno confrontati modelli di gestione innovativi e si rifletterà su quali nuovi servizi garantire.

 

–> A seguire il 15 febbraio 2017 sarà la volta dell’incontro I LUOGHI DELL’INFORMAZIONE IN EMILIA-ROMAGNA per riflettere insieme con esperti, istituzioni e giovani su come evolve il ruolo di questi strumenti in un contesto che ci vede sempre più immersi nello scenario di cambiamento degli Informagiovani e delle altre tipologie di servizi di informazione.

 

—> Infine l’11 aprile 2017 si terrà l’incontro conclusivo dedicato alle NUOVE COMPETENZE EDUCATIVE IN EMILIA-ROMAGNA con l’analisi di esperienze innovative e con un focus sul dibattito in corso alla Camera dei Deputati.

 

 

“L’obiettivo generale che l’Osservatorio regionale si prefigge con queste 3 giornate formative – spiega Marina Mingozzi dell’Assessorato Regionale alle Politiche giovanili della Regione Emilia-Romagna – è quello di analizzare e monitorare le progettualità in corso al fine di rilevare e analizzare le esigenze dei giovani. In questo modo, sulla base dei punti di forza e delle criticità che si evidenzieranno, la Regione e gli Enti locali potranno indirizzarsi verso una programmazione sempre più efficace degli interventi rivolti ai giovani.”

 

Infoegio sarà presente come Redazione di Giovazoom, il futuro portale delle politiche giovanili in Emilia Romagna (ex Informagiovanionline.it e attualmente Giovani Er),

 

Programma completo ed informazioni

 

 

Le aspettative degli studenti italiani e spagnoli a confronto

24-11-2016 da Alessandro Mazzoli

Un’indagine comparativa appena pubblicata e relativa a 5.000 studenti universitari italiani e spagnoli.

 

Studenti italiani e spagnoli a confronto… e l’Italia vince!
Abbiamo sondato le differenti aspettative “post laurea” degli studenti italiani e spagnoli. L’obiettivo era capire se ci fossero differenze tra paesi sulla carta così simili: ne emerge un “ritratto” molto positivo per gli studenti italiani.

 

 

 

Docsity è la più grande community universitaria in Italia e Spagna con 2.200.000 iscritti. Su Docsity gli studenti condividono e reperiscono appunti, materiale didattico, informazioni utili per lo studio e ricevono supporto personalizzato da Tutor Certificati sempre online.

Shadow report on youth policy (a youth perspective) – Forum Europeo per i Giovani

17-12-2015 da Alessandro Mazzoli

Pubblicato a fine Ottobre 2015 dal Forum Europeo per i Giovani, il rapporto sulle politiche giovanili che si basa sull’analisi delle organizzazioni giovanili di tutta Europa e traccia – a quanto pare – un quadro desolante sullo stato delle stesse politiche in Europa.

Il rapporto, che comprende i risultati di 38 Consigli Giovanili Nazionali e organizzazioni internazionali giovanili non governative, illustra che mentre le politiche sono state uno strumento chiave per migliorare le vite dei giovani europei nel passato, i giovani ancora rimangono il gruppo a maggior rischio di povertà ed esclusione sociale. Il rapporto afferma inoltre che il Piano di Lavoro UE sulla Gioventù non ha portato ad un maggiore coordinamento o fatto dei giovani una priorità di Europa 2020, e a causa di mancanza di obiettivi e punti di riferimento, è molto difficile allo stato attuale capire se abbia fatto la differenza.

Il rapporto prende in esame in dettaglio le politiche giovanili a livello nazionale e il coinvolgimento delle organizzazioni giovanili nella loro implementazione, e mette in luce che:

– il 40% dei Consigli Nazionali Giovanili giudicano bassa la qualità dei tirocini nel proprio paese. Una buona qualità dei tirocini e dell’educazione all’imprenditorialità vengono viste come fondamentali per sostenere il passaggio dei giovani dall’istruzione all’occupazione.

– vanno compiuti ulteriori sforzi per una implementazione di successo della Garanzia Giovani in tutti gli Stati membri.

– l’istruzione non formale è ancora ignorata dalla maggior parte degli organismi che si occupano di istruzione, quali scuole e università. Oltre che accesso all’istruzione formale per tutti, dovrebbe esserci maggiore interazione tra i settori formali e non-formali.

– le politiche  giovanili non dovrebbero essere mirate solo ad alcuni gruppi, poiché questo stigmatizza alcuni gruppi di giovani e ne esclude altri.

– Le organizzazioni giovanili colmano il divario tra le politiche e la realtà ed esercitano un’influenza positiva sui giovani; ad esempio, il 92% dei Consigli Nazionali Giovanili aiutano i giovani a sviluppare competenze utili per i datori di lavoro.

– In ogni caso, le organizzazioni giovanili non sono sufficientemente e sistematicamente coinvolte nel processo di elaborazione delle politiche giovanili, con quasi tre quarti delle organizzazioni giovanili (72%) che non si sentono valorizzate dalle autorità pubbliche.
Ulteriori commenti sul sito di Agenzia Nazionale Giovani, mentre il report completo consultabile su questa pagina (Youthforum)

 

La quarta edizione del Manuale dello stage in Europa (da ISFOL)

16-12-2015 da Alessandro Mazzoli

Il Manuale dello stage in Europa è una guida pratica e di facile consultazione che offre suggerimenti e riferimenti utili per cercare, scegliere, gestire e valorizzare questa esperienza.

 

Manuale dello stage in Europa  ISFOL

Manuale dello stage in Europa : quarta edizione

Il manuale è corredato da 33 Schede Paese (28 Paesi dell’Unione europea, 3 dello Spazio Economico Europeo oltre alla Serbia e alla Turchia, membri non Ue della Rete Euroguidance) in cui vengono fornite dettagliate indicazioni su come muoversi per cercare un’opportunità di stage, contattare le aziende, preparare la documentazione, trovare un alloggio, conoscere il Paese.

 

E’ giunto alla sua quarta edizione e ci pare cosa carina diffonderne la notizia!

 

 

 

 

Spazi[o] ai giovani, le Politiche Giovanili in Emilia Romagna

04-12-2015 da Alessandro Mazzoli

Il 3 Dicembre 2015 si è svolta a Casalecchio di Reno [Bo] presso la Spazio Eco una giornata di analisi e condivisione delle esperienze di #coworking #proworking e #startup nell’ambito delle Politiche Giovanili della Regione Emilia Romagna.

 
 
Una occasione per fare il punto della situazione e per stabilire un punto di partenza.
Abbiamo seguito come Redazione di Informagiovanionline.it e attraverso l’hashtag ufficiale #SpazioaigiovaniER i lavori e vi proponiamo un riassunto digitale attraverso il nostro storify
 
 

L’Informagiovani raddoppia! Comune di Russi

30-11-2015 da Alessandro Mazzoli

Sito Ufficiale del Comune di Russi

Sourced through Scoop.it from: www.comune.russi.ra.it

See on Scoop.itInformagiovani, buone idee

Meeting Spazi Giovani 2015

25-11-2015 da Alessandro Mazzoli

La sintesi dell’incontro e dei riferimenti, come reperita sul web, dell’incontro svoltosi a Padova dal 19 al 21 Novembre 2015. Fatto con Storify.
 

 
Appuntamento il 3 dicembre presso lo Spazio Eco di Casalecchio di Reno per una giornata di analisi e condivisione delle esperienze di co-working, pro-working e start up che hanno coinvolto molti degli spazi di aggregazione giovanile in Emilia Romagna.

Inaugurazione Informagiovani 8+: Capranica 27 Novembre 2015 – MyTuscia

25-11-2015 da Alessandro Mazzoli

Informagiovani 8+, il nuovo servizio per i giovani da 14 a 35 e presente in 8 comuni del Viterbese, verrà inaugurato Venerdì 27 Novembre 2015 a Capranica.

Sourced through Scoop.it from: www.mytuscia.com

See on Scoop.itInformagiovani, buone idee